Un nuovo percorso di arrampicata è stato aperto nel 21-22/2009 da Gianni Theocharopoulo e Marina Anastasiou.

ACESSO:Da Agia Pelagia seguiamo la strada sulla costa che porta verso sud, dopo 500 m c'è una strada sterrata. Continuiamo per 1,5 km e appena passato il “Mouragio” (bar, caffè ecc.) ai 500 m la strada finisce all'uscita del burrone di Kakia Lagada. Lì c'è una spiaggia di 50m e nella parte dietro c'è un piccolo lago, creato dalle acque del burrone. Alla destra delle rocce, guardando il burrone e avendo il mare alle spalle, facciamo il primo passaggio di arrampicata per non entrare nell'acqua. Dopo aver fatto il giro del piccolo lago, alla sinistra del burrone c'è scritta con lettere nere la parola pirati ed una freccia. Andiamo lì dove ci portano le frecce, salendo sopra il lago in un viottolo di capre di II grado e andando verso una gronda larga. La saliamo da destra e ad ogni 15 m troveremo moschettoni fissi. Dopo aver salito 100 m di differenza di altitudine di II grado arriviamo alla parete verticale che si trova alla sinistra della gronda dove ci sono i pirati.






ATREZZI FISSI: Placchette e chiodi inox ogni 2,5m e rinvii.
ATREZZI UTILI: Corda 60-70m e 12 nuts
ANALITICAMENTE: 1a corda 6a, 28m. 2A corda 6a+, 22m e 3a corda 6b, 32m.
RITORNO: Si scende dallo stesso percorso
SOLE: Il percorso si trova all'ombra fino le 14:00 circa.
QUALITA DELLA ROCCIA: La roccia è di pietra calcare di ottima qualità, il percorso è su una parte verticale con molte buche e fessure. Gli appigli si trovano sempre lì dove si deve.
POSIZIONE DEL PERCORSO: Nel sistema UTM 34 S 679885 A, 4019872 B
RILASSARE: Dopo i “Pirati” potete godere una birra fredda a “Mouragio” e rilassarvi nell'acqua pulita e azzurra.

Tratto da: mountain-sports.gr