Prendiamo la nave che parte per Anticitera. Tra poco vedremo le sue coste ripide. Entriamo nel porto piano-piano. Il molo è pieno di gente come se ci fossi una festa. Gli abitanti portano giù munizione ed altre cose che gli potranno servire. “Benvenuti!”
Facciamo un giro nei vicoli stretti di Potamos, dopo possiamo sederci per bere un caffè in una delle due caffetterie tradizionali dell'isola che vendono anche generi alimentari. Saliamo la strada centrale. Al incrocio che troviamo giriamo verso il paese di Charchaliana, passiamo l'eliporto e continuiamo fino a trovare nella nostra destra una strada sterrata. Seguiamo la strada e ci fermiamo sul ciglio della montagna. Da lì si vede l'incredibile opera della natura, Karamela. Un insieme di rocce e di mare. Scendiamo per fare il bagno.

Dopo andiamo alla spiaggia di Xiropotamos. Spiaggia a ciottoli, ideale per passare la notte con la romantica compagnia della luna. Sopra a Xiropotamos c'è la zona archeologica di Egila (Aigila, il nome dell'antica Anticitera). Al castello vedremo mura, sale, vicoli scolpiti nella pietra e una cava. Sé in quel periodo si realizzano scavi, potrete fare una visita guidata dagli archeologi.

L'ultimo giro è alla parte sud dell'isola. Prima una visita ad Agios Mironas e poi alla fonta che si trova vicino per ber la sua acqua e godere la vista. Una bellissima forra tutta verde e piena di cedri. Da lì prendiamo il viottolo per il faro di Apolitara e passiamo da un altopiano dove ci sono rovine di un quartiere antico. Un po dopo il viottolo ci portera a Domatia (Sale) un altro altopiano. Alla destra, verso la parte ovest dell'isola c'è Karavostasi, un posto roccioso che forma una piccola baia. Continuiamo la nostra passeggiata, si vede il faro di Apolitaras, tra un po' arriviamo. È stato costruito nel 1926 il altezza di 23m circa. Questa bellezza naturale di questo posto selvaggio con in fondo il mare vi rimarrà impressa nella mente.

Prendiamo la strada del ritorno. Appena arrivati a Potamos scendiamo al burrone per bere un po' d'acqua dalla fonte. Si fa sera e tutti si trovano ai due piccoli negozi. Rilassatevi bevendo un caffè o raki (grappa), sentendo lira cretese e ballando.