La montagna di San Giorgio è forse la zona più anfiteatrale dell'isola, vede verso le coste del Peloponneso, Diakofti, Avlemonas, Paleopoli, quasi tutta l'isola. Il tempio di San Giorgio è stato costruito nell'età cristiana. Dalla prima fase della costruzione si conserva un mosaico che c'è sul pavimento con figure da caccia, uccelli, meandri ecc. Il mosaico è datato nei primi anni del VII secolo d.C., questo dimostra che negli anni di Giustiniano a Citera c'era una città bizantina. L'edificio è formato da due templi, quello del est è dedicato a San Giorgio e quello del ovest con una camera è dedicato alla Madonna Myrtidiotissa e a San Nicola. Questa cima è un luogo di culto da 3.500 anni. Nel XVI secolo c'era lì un tempio minoico.